Friday, January 25, 2008

E' venuto il momento di andare ...

Il segnale è stato chiaro: non appena sbarcata dall'aereo che mi portava da Vienna al Cairo, ho sentito prepotentemente i sintomi di un herpes sul labbro. E allora ho capito. E' giunto il momento di lasciare l'Egitto. Beh, ammetto che non si tratta di una novità. E' da un po' che riflettiamo di lasciare il Medio Oriente verso lidi più puliti ed organizzati. Il Medio Oriente è una zona difficile, instabile e nel quotidiano, frustrante. La maggior parte delle volte le cose vengono fatte con superficialità e scarsa professionalità. Ne risulta un agglomerato umano caotico, impolverato, disorganizzato, incasinato che nel medio-lungo periodo, può davvero essere stancante. Ciò non toglie che io sia estremamente orgogliosa di quest'esperienza, che mi ha aperto finestre su un mondo ai più sconosciuto in Europa, finestre dalle quali ho potuto sbirciare, vedere ed osservare, imparando moltissimo sull'uomo e sul mondo.

Ora di preparare gli scatoloni, vendere i piccoli elettrodomestici, organizzare un viaggio in aereo con due gatti. Questi sono i giorni in cui la gioia di tornare finalmente a casa si mescola con l'ansia del nuovo e dell'ignoto, in cui si sa che le piccole, care abitudini quotidiane verranno sostituite per sempre da nuovi riti, in un nuovo luogo. Cadono le piccole certezze e il passo si fa tremante.
E' il miscuglio di emozione e paura, la voglia di ricominciare e la paura di non farcela, di dimenticare qualcosa, di perdere l'aereo, di non trovare una nuova casa ...

Eppure il mondo è pieno di esseri umani che migrano, si spostano, si adattano, ma soprattutto vivono.

1 comment:

Baro said...

Il momento è giunto...ma per intenderci...torni in friuli? e quali plan dall'ultima chiacchiierata (chattata)? Un abbraccio, e i migliori auguri, alessandro