Thursday, October 30, 2008

Stelle a destra

Il Ministro Carfagna, nonostante la sua fittissima agenda di appuntamenti ed impegni istituzionali, è riuscita di recente a produrre un volume, intitolato "Stelle a destra". Ministro delle Pari Opportunità, dedica il volume a delle donne che hanno saputo magistralmente imporsi nello spietato mondo della politica: dalla Merkel alla Thatcher, senza scordare un'altra lady di ferro come la Rice. Ovviamente le donne che ce l'hanno fatta nel mondo politico, secondo il volume in questione, sono esclusivamente di destra.

Sono curiosa, voglio saperne di più del libro scritto dal Ministro. Me la immagino, oberata dagli impegni istituzionali, mentre assorta dietro al suo imponente scrittoio di mogano, verga le parole del suo volume.

Cerco dunque notizie in Internet, ma rimango allibita. Le presentazioni del volume si limitano a tre righe scritte e ad una valanga di fotografie osè in cui stento a riconoscere l'elegante ed austera figura del Ministro. Perbacco. Ringrazio il cielo che la Merkel e la Thatcher non abbiano mosso i loro primi passi verso la notorietà in un Paese come l'Italia. Saranno pure lady di ferro,laureate e preparate (e vabbè, la Merkel ha un dottorato in chimica quantistica, ma che sarà mai...), ma mancano delle doti che sono essenziali per poter fare strada in Italia. Delle belle chiappe.

3 comments:

valentina said...

ciao chiara!
oggi e' il giorno in cui, dopo giorni in cui mi dicevo 'sarebbe bello fare un salto sul blog di chiara e mandarle due rihe, chiederle come va a roma...' finalmente ho scorso di nuove le pagine del tuo diario on-line...e' sempre bello leggerti!
il mio blog indiano invece e' completelly outdated, smesso di scrivere un secolo fa, come c'era da aspettarsi...non cerco neanche di giustificarmi con mesi di internet cafe' e con il fatto k ora in caso il mio compuer ' l'unico che non si collega (come era successo a e...)...grazie perche' tu non smetti e' sei sempre un esempio x me! e quanto hai viaggiato in questi mesi!?!...
sono smpre in india, a delhi da mesi cercando di portare avanti la mia ricerca...che avanza molto lentamente...
l'idea, ora sarebbe tornare a febbraio...chissa', per allora, per quali lidi lontani avrai gia' abbandonato la sonnolnta, sporca provinciale roma...

ti abbraccio forte

CISP said...

Cara Sorellina, Come stai?

Sono rimasto incuriosito dal tuo post e mi sono andato a vedere anch'io le informazioni sul libro. ehehehe!!! rido.... il piangere non la cancellerebbe dal panorama mediatico e quindi "non mi resta che ridere!". Un riso amaro per come le cose si stanno evolvendo nel belpaese.

Avrei voglia di tornare in Italia e mettermi in prima fila per cercare di arrestare quest'onda della politica basata su un "format". Una politica che è sempre in cerca di un nemico a cui scaricare i problemi senza cercare mai di trovare una soluzione condivisa.

Purtroppo il mutuo mi mantiene fuori dall'Italia, non riuscirei ad avere una vita con gli stipendi di un italiano che vive di contratti a progetto.

Sono abbastanza convinto però che di questo passo inizieremo ad eseguire progetti di sviluppo anche in Italia. Sarebbe la ciliegina sulla torta di una politica economica scellerata... ma chi sa!!!!!!

Un abbraccio
Pasquale

Chiara said...

Grazie a voi amici miei! E' un piacere sapere che il blog mi aiuta a comunicare con persone care ma lontane ... condividiamo pensieri e, ahimè, la preoccupazione per un Paese che sembra aver attivato una potente forza centrifuga per allontanarci da lui ... "Uh, che manrovescio! Stiamo seppellendo nell'Endemol generation. Devo aspettare di perdere il mio diritto di voto per guadagnare il diritto alla nomination?".