Monday, May 02, 2011

Tutti i dubbi sull'uccisione di Osama

Un libero collage di alcuni commenti tratti da Facebook:

"Le feste di piazza per la morte di Bin Laden sono, qualitativamente, speculari al giubilo in alcuni paesi arabi per gli attentati terroristici islamici. Quantitativamente, a occhio, sono peggio. Se esistesse "la superiorità morale dell'Occidente" oggi sarebbe morta"

"Gli americani sono afghani in blue jeans"
"Osama bin Laden's death boosts stock markets"

"Secondo la Biancofiore l'uccisione di Bin Laden è un miracolo di Wojtyla. Scusate, ma dire che ammazzare una persona è il miracolo di un santo, dal punto di vista strettamente teologico, non assomiglia molto da vicino a una bestemmia?"
"Who is the world going to look for now?"
"Per Bin Laden l’Europa reintroduce la pena di morte"
"Quelli che temono che gli Stati Uniti abbiano ucciso Beppe Vessicchio anzichè Bin Laden"(gruppo).

"Ora cambia tutto, Obama è riuscito dove fallì Bush"
«Vivo o morto» diceva la taglia sua testa. È arrivato morto, ovviamente. Ed è un peccato, perché i processi ai morti non si possono fare.
"…an insane world where Bin Laden had become a symbol of the struggle against imperialism, injustice and oppression of people""He has finally BIN killed"



"Obama cancella “terrore” dal vocabolario"


 ....E adesso? Senza Osama chi farà gli Uniposca?


No comments: